Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perché!

Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca (Milano, 9 dicembre 1974 – Gebze, 31 marzo 2008), oggi avrebbe compiuto 43 anni. Nacque a Milano nipote dell'illustre Piero Manzoni, artista rivoluzionario e provocatore al quale dobbiamo l'invenzione della Merda d'artista. 

La natura è arte: contro gli abusi, per la bellezza

Oggi voglio elogiare il pianeta e in particolare sottolineare la bellezza della natura, che nella sua imperfezione risulta essere la più alta forma d'arte, di armonia e di equilibrio: dalle svariate e incredibili forme delle foglie, dalla regolarità del moto ondoso, dai colori sgargianti di fiori, animali e minerali, fino ad arrivare agli incredibili frattali sui cavolfiori. L'uomo ha sempre rincorso cotanta meraviglia cercando di riprodurla nei propri manufatti e nelle proprie opere, dalle impressioni su tela alla scultura, dalla rappresentazione più o meno realistica del mondo circostante, fino al tentativo di scolpire nella pietra le forme sinuose dei corpi umani.

L’Amore nell’Arte: il sentimento interpretato dagli artisti

Lo so, di amore ne esistono diversi tipi e forme, ma per una volta abbandoniamoci al romanticismo, senza proferir parola ma facendo godere i nostri occhi, osservando chi con tratti muti e colorati ha saputo imprimere sulla tela o sulla pellicola un po' di quell'emozione che ci fa sentire più vicini a qualcosa di magico, incomprensibile alle nostre menti.

Gli slogan di Barbara Kruger: una riflessione sulla società

Sicuramente vi sarà capitato di incappare in un provocatorio collage di Barbara Kruger (Newark, 26 gennaio 1945) e magari qualcuno di voi lo avrà inteso come un poster provocatorio, se non addirittura un meme di internet, invece siamo di fronte ad un'opera d'arte. Opera estremamente contingente al momento in cui viene realizzata, sensibile alla società post-moderna della quale l'artista ne critica alcune pratiche.

“Les Amants”: il bacio (e l’amore) tra enigma e cecità

Il mondo si divide in due: chi vuole che gli artisti spieghino le proprie opere e chi invece preferisce che gli autori lascino libera interpretazione al pubblico del proprio lavoro. Per la seconda categoria si confà alla perfezione l'arte di René Magritte: l'artista belga, noto per le sue opere surreali, oniriche e decisamente enigmatiche, sostenne sempre la libertà dello spettatore di interpretare come meglio credeva i suoi quadri misteriosi, nei quali la psiche di ognuno poteva ritrovarvici segni e riflessi del proprio io. Oggi andiamo ad analizzare Les Amants: quegli amanti che Magritte rappresenta sono bloccati in un bacio romantico o in un bacio contraddittorio, simbolo di lontananza?

Jannis Kounellis, instancabile sperimentatore e provocatore

Chi è stato Jannis Kounellis (Pireo, 23 marzo 1936 – Roma, 16 febbraio 2017)? È stato un artista greco che ha scelto l'Italia come sua patria, dove studiare ed esordire nel mondo dell'arte, è stato un grande esponente dell'Arte Povera, un provocatore ed innovatore dell'arte, un instancabile ricercatore di nuovi modi per esprimersi, che ieri sera si è spento all'età di 80 anni.

GAIA, ovvero la felicità di perdersi nell’arte

Si dà il caso che i miei genitori abbiano deciso, svariati anni fa, di chiamarmi Carlotta e di affibbiarmi un secondo nome: Gaia. Se Carlotta si rifà alla germanica libertà, Gaia è un augurio di felicità, ma non solo. Gaia è anche la madre di tutti gli dei nonché la Terra per gli antichi Greci ed altresì indica una persona qualunque per i Latini: può essere quindi il tutto e il niente, arrivando a noi come perfino sinonimo di contentezza, allegria. 

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora